di Emiliana Renella

60 anni appena compiuti. Un arresto cardiaco ha portato via Maradona, uno dei più grandi calciatori al Mondo.

Da bambino di periferia a campione

Il pibe de oro (piede d’oro), così chiamano Maradona nel quartiere di Buenos Aires dove è nato e che ha lasciato all’età di 15 anni per esordire nel mondo del calcio professionistico; Argentinos Juniors, Boca Juniors, Barcellona, Napoli, Siviglia e Newell’s Old Boys, oltre quella della Nazionale Argentina sono le maglie indossate dal campione dal piede d’oro, il suo piede sinistro. Arriva in Italia nel 1984 e nel 1987 porta il Napoli alla conquista del primo scudetto. Seguono una lunga serie di vittorie per lui e per le squadre in cui gioca: dalla Coppia Italia con il Napoli alla vittoria dei Mondiali con l’Argentina. 5 figli e una vita privata controversa e faticosa.

Perché Diego Armando Maradona é stato tanto importante?

Maradona ha regalato a Napoli un sogno e una certezza. Andando oltre lo sport, ha regalato il sogno di vincere e la certezza di essere campioni. Sogno e realtà diventano un’unica cosa.
Il primo scudetto non si dimentica perché non é stato solo un trofeo per la città,  é stata una festa a cui hanno partecipato tutti. Tante persone, un colore: l’azzurro. Ricordo che improvvisamente le auto in città erano diventate tutte azzurre. Io ero fortunata, avevo già una vecchia auto azzurra, del colore giusto, che ho potuto sfoggiare in città. Diego ci ha fatto dire in più occasioni: “ha fatto più miracoli il piede di Maradona che San Gennaro“. Per quanto irriverente verso il Santo Patrono, questa frase rende l’idea di cosa sia stato per i napoletani Diego Armando Maradona.

Il famoso capello di Maradona

Se vai a Napoli, appeso al muro della famosa via del centro storico, San Biagio del Librai, puoi trovare un altarino con una teca in cui é conservato un suo capello. Sarà il suo o no, poco importa. E’ un modo per ricordarlo e sentirlo sempre vicino.

Diego, oggi abbiamo un solo modo per salutarti, ricordandoti per sempre! 

Photo by Tevarak Phanduang on Unsplash
Diego Armando Maradona: una storia tra sogni e certezze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *